sabato 8 giugno 2013

Painting conversions (part 2)

It's been a while since I posted about my ww2 painting conversions, now it's time for the second part.

E' passato molto tempo dal post sulle conversioni pittoriche di figure della 2a guerra mondiale; è il momento di pubblicare la second parte.


First come the SNLF (Special Naval Landing Force) , that is Japan's marines. These are regular japanese but with the unform painted green - I chose feldgrau as base colour. The navy marines and the army infantrymen had similar uniforms, but in different hues.
Some of the figures are cheap pirate copies of the 1/32 Airfix set, which has never been scaled down to 1/72.

Per primi ecco i fanti di marina giapponesi (membri della SNLF, forza speciale da sbarco della marina nipponica, in pratica gli equivalenti dei marines); le divise erano simili a quelle dell'esercito ma in una tonalità più verde (ho usato il feldgrau come colore base). Le figure sono normali fanti giapponesi; alcune pose sono copie pirata del set Arifix 1/32, che non è mai stato realizzato dalla Airfix in 1/72.


Then, we have some italians for the north Africa campaign; these are a mix of regular infantry from Esci/Italeri and Airfix, and some Airfix japanese (again...). The uniform has been painted in different shades of sand, rather than the usual grigioverde. The mix may be rather inaccurate, but is meant as a complement to the scarce italian figures for the african theater (like the Waterloo 1815 set, very nice poses but definitely too few...)

Abbiamo poi alcuni italiani per la campagna del Nord Africa; le figure sono un mix di italiani Airfix e Italeri/Esci, assieme ad alcuni giapponesi Airfix (ancora...); le divise sono dipinte in vari toni di sabbia piuttosto che nel normale grigioverde. Il mix non è del tutto accurato, ma è pensato per supplire alla carenza di figure più adatte (il set Waterloo è bello ma ha troppe poche pose!)



Above we have the most classic of the painting conversions: DAK germans turned into late war germans. In fact, the Airfix DAK figures (here together with some Esci ones) look great this way. 

Sopra la più classica delle conversioni: tedeschi in tenuta tropicale convertiti in tedeschi di fine guerra; le figure sono Esci e Airfix.



Some more germans, this time figures from different infantry sets turned into Luftwaffe field troops. The uniform has been painted blue-gray instead of feldgrau. Another not-much-accurate conversion but a cheap and fun one.

Altri tedeschi, in questo caso figure provenienti da diversi set di fanteria convertiti in soldati delle truppe da campagna della Luftwaffe; una conversione elementare, basta dipingere l'uniforme in grigioazzurro piuttosto che in grigioverde. 


Last, the conversions I'm least satisfied of: ww1 british infantrymen (from Airfix) turned into chinese forces for the interwar period. These aren't much appropriate for the sino-japanese war, but may help differentiate a bit my growing chinese forces.

Per finire, le conversioni di cui sono meno soddisfatto: fanti britannici della 1a guerra mondiale (della Arifix) dipinti come soldati cinesi del periodo tra le due guerre. Non molto adatti per la guerra sino-giapponese, ma ciononostante un modo semplice per aggiungere varietà alle mie forze cinesi.






lunedì 3 giugno 2013

Napoleonic russians

This winter's birthday presents have re-fuelled my interest in napoleonic age figures. While I have no favourite army from that age, the russians are definitely one of the most interesting ones; indeed the russian infantry set from Esci was the first napoleonic set I've ever had, and introduced me to this colourful but bloody age.

Le acquisizioni di questo inverno (inclusi i regali di compleanno) hanno contribuito a riaccendere il mio interesse per il periodo napoleonico. Sebbene un abbia un esercito preferito per quest'era, quello russo è senza dubbio uno dei più interessanti; tra l'altro il mio primo set di figure napoleoniche è stata la scatola di fanteria russa della Esci: avevo 5 o 6 anni, e quella scatola mi fece innamorare del periodo storico e del collezionismo di soldatini "per grandi".

Above the afore mentioned russian infantrymen (or better, grenadiers) from Esci.

Ecco per l'appunto i fanti (in realtà granatieri) russi della Esci; queste figure hanno circa 25 anni, e sono state dipinte suppergiù 10-15 anni fa.


The cavalry, left the curassiers and right the hussars. All figures by Zvezda - Zvezda's napoleonics are possibly the best ones ever, pity they discontinued  the series and didn't make any austrian or prussian set.

Ecco la cavalleria, a sinistra corazzieri e a destra ussari; tutte le figure sono della Zvezda, come al solito figure magnifiche, ed è un peccato che la Zvezda abbia interrotto la serie senza aver prodotto nessun set austriaco o prussiano.


Above the jaegers (left) and the artillery (right), with the command stands in the front. Figures from Esci and Zvezda.

Sopra gli jaegers (sin.) e l'artiglieria (des.), con le basette di comando davanti. Figure Esci e Zvezda.



At last, some crimean war russians from Esci. While not really suitable for napoleonic war, they've been close enough for wargames, especially until I had more suitable figures. These too are from a childhood set I have since the late '80s.

Per finire alcuni russi della guerra di Crimea (Esci). Di certo storicamente poco accurati come napoleonici, ma hanno contribuito ad ingrossare le fila dei loro compatrioti in diversi wargame, finchè figure più adatte non si sono rese disponibili. Anche questi risalgono agli anni 80, al massimo primi 90.