giovedì 23 agosto 2012

Zvezda mini sets: 45 mm M1937 AT gun

Today I had a lot of jobs to do, but it's so hot I couldn't get out of home without feeling bad.
So while I'm stuck in here I resume my little reviews about Zvezda's mini kits. It's been a long time since I last posted anything!




This time we'll have a look at Zvezda's 45 mm soviet anti-tank gun.
This kit is nice and cheap as we're used to expect from this manufacturer, but again we find some pros and cons. As for others similar sets, you don't get much plastic for your money, but at least you don't have to pay much anyway (usually 3€, though some shops sell it for 4€). Again, large part of the sprue is for parts you probably won't use unless you play Art of Tactics, so beware.



The gun here depicted is the 45 mm M1937, the soviets had another 45 mm AT gun, the M1942 which was very similar but with longer barrel to improve penetration against german tanks.
Some will notice the similarities with the german 37 mm Pak 36, in fact the two share the same basic design, a proof of the interwar military cooperation between Germany and the Soviet Union.
As you can see, the parts are well detailed, even if the set is quite simplified. That's perfectly good for wargamers, and also many diorama-builders won't find much to complain here. Some will complain about the wheels: in the real thing they were spoked as those from a bicycle, but here they're solid. Anyway, I just can't think how they could make spoked wheels in this scale, so it's just fine for me.

A good idea about this kit is including two carriages, one in firing position and the other in towing position. Nice idea indeed.
As you can notice, one arm for a crewman is missing: I don't know if it's my fault or Zvezda, but as I made the photos immediately after opening the box, I presume the piece was already missing. I solved this by using an arm from an old Esci soviet infatryman, the infamous running pose.

Overall this is quite a nice kit, but I found out the plastic didn't take styrene glue at all, not even after a good wash. Not a great problem, because the parts fit quite nicely without glue, but this plastic is also difficult to paint upon, and that's worse by far. Strangely enough, that's the only Zvezda kit that gave me these problems so far.
Do I recommend this kit? Yes, but keep in mind the usual problems about Zvezda mini sets: few crewmen & simplified model. Good for wargames, not-so-good for regular modelling.



Dopo una lunga pausa estiva, complice il caldo che mi impedisce di uscire di casa, mi accingo ad esaminare un altro mini-set della Zvezda. Questa volta è il caso del cannoncino anticarro sovietico da 45 mm, per l'esattezza un M1937. Come breve nota storica va detto che il pezzo venne sviluppato in collaborazione con i tedeschi, quando ancora tra i due paesi correva buon sangue; infatti è palese la somiglianza con il pezzo tedesco da 37 mm (Pak 36). In seguito i sovietici svilupparono un altro pezzo da 45 mm, il M1942, simile a questo ma con canna più lunga e superiore capacità di penetrazione.

Per farla breve, il kit ha sia dei pregi che dei difetti. In primo luogo il costo basso (3€), che però si bilancia con il quantitativo minimo di pezzi nella scatola. Va anche detto che i due pezzi più ingombranti non servono a granchè a meno che non si giochi ad Art of Tactics, il wargame sviluppato dalla Zvezda. 
Una buona scelta è quella di fornire due affusti, uno in posizione di sparo e l'altro in posizione di traino. Certo, ai più non importa un granchè questa opzione, ma ad alcuni piacerà senza dubbio.
Le ruote del cannone sono realizzate "solide", quando in realtà avevano i raggi come quelle da bicicletta. D'altro canto è quasi impossibile realizzare dettagli simili in scala 1/72, per cui va bene così.
Nel complesso il kit è molto semplificato, ma comunque soddisfacente. 
La plastica con cui è realizzato il kit non reagisce alla colla per modellismo, ma non è un problema grave poichè il kit si assembla ad incastro. D'altro canto la plastica è refrattaria pure alla vernice, e questo invece è un problema.
Come si può notare, manca un braccio di un soldatino. Visto che ho preso le foto subito dopo aver aperto la scatola, presumo che sia andato perso in fase di inscatolamento. Ho rimediato usando un braccio di un sovietico della Esci (la terribile posa che corre con le braccia al cielo).

Nel complesso un kit interessante, ma occore tener presente che visti i dettagli semplificati e i serventi in numero ridotto la scatola si presta più ai wargame che al modellismo classico.

2 commenti:

  1. Great work Giano. Good to see you posting again.

    Model on!

    RispondiElimina
  2. Thanks! It's been incredibly hot here lately, so modelling was out of question. But autumn is coming at last, and things will soon improve on the modelling side ;)

    RispondiElimina