lunedì 29 agosto 2011

Eserciti medievali: esercito "saraceno" XII secolo

Negli ultimi mesi con il mio gruppo di wargame abbiamo adottato un nuovo regolamento (sviluppato da noi stessi) per ricreare le battaglie dell'età antica, con una variante per il periodo medievale.
Per venire incontro alle necessità di gioco, ho approntato un buon numero di unità, e al momento ho diversi eserciti completi.
Tra quelli che hanno ricevuto maggiori attenzioni è un esercito islamico per l'epoca delle crociate. Non è facile trovare miniature adatte allo scopo, per cui l'armata ha un aspetto piuttosto generico e non del tutto corretto sul piano storico. 
Ho provato a fare un po' di esperimenti con la fotocamera, per cui le foto sono un po' strane... meglio che niente però.



Sopra la fanteria di linea, ho usato la fanteria almoravide della Hat.
 Fanteria leggera / schermagliatori. Anche questi provengono dalla scatola della fanteria almoravide della Hat
 Arcieri. Anche questi sono almoravidi Hat.
 Arcieri a cavallo. La scatola è la cavalleria turca selgiuchide della Strelets.
 Cavalleria pesante. Anch'essi provengono dritti dritti dalla cavalleria turca Strelets.
 "Cammellisti", nei wargames li usiamo come fanteria trasportata a dorso di cammello. I quadrupedi sono della Italeri, provenienti dalla scatola dei saraceni. I fanti sono anch'essi almoravidi Hat.
Fanteria pesante. Fanteria degli ordini cavallereschi Strelets ridipinta per avere un aspetto più "mediorienale".

Le unità non si limitano a queste, in realtà ne ho realizzate molte altre ma non ho ancora fatto le foto a tutte.
Ad esempio ho usato anche i cavalieri e i fanti presenti nella scatola dei saraceni Italeri, oltre che molti altre figure provenienti dalle scatole suddette.

Una considerazione sulle figure usate.

Gli almoravidi Hat sono delle figure interessanti, si prestano a ricoprire diversi ruoli. Inoltre nella scatola sono presenti figure armate ed equipaggiate in maniere differenti, e quindi è possibile realizzare diversi tipi differenti di unità.
Molti si sono lamentati della plastica gommosa usata dalla Hat recentemente. Personalmente trovo che essa ha pregi e difetti, e ne sono relativamente soddisfatto: prima di tutto tiene benissimo il colore, e questo è un pregio non da poco. Essendo morbida resiste senza problemi agli urti e alle cadute; certamente è più difficile eliminare le sbavature di plastica, ma un taglierino molto affilato senza dubbio facilita il compito.

La cavalleria turca Strelets è una scatole interessante. Presenta figure equipaggiate e vestite con stili differenti, questo in un diorama potrebbe essere uno svantaggio, ma è un vantaggio per i wargames. Lo stile tozzo tipico delle figure Strelets a molti non piace; nemmeno a me piaceva all'inizio, ma col tempo ho iniziato ad apprezzarlo, soprattutto perchè contribuisce molto al colpo d'occhio sul campo di battaglia. Accanto alle figure Italeri, molto più snelle, gli Strelets hanno un'aria più agguerrita e soprattutto sembrano davvero equipaggiati di armatura, mentre gli Italeri hanno l'aria di indossare pigiami.

La fanteria degli ordini militari Strelets è una scatola molto interessante. Rappresentando in realtà della generica fanteria pesante, può essere usata per rappresentare molti tipi diversi di unità, dalle milizie comunali alle truppe egiziane. Una scatola essenziale per qualsiasi esercito medievale del XII - XIII secolo.

I saraceni Italeri sono un mix piuttosto strano. Ammetto di non essere tra i massimi esperti del periodo, ma l'impressione è che i soldatini rappresentino più l'immagine cinematografica e letteraria dei saraceni, piuttosto che la realtà storica. In primo luogo, le lance dalla lama seghettata... Onestamente non ne ho mai sentito parlare prima.
Aldilà di tutto questo, le figure sono belle e ben realizzate, ed era un peccato non utilizzarle. Sfruttando l'aspetto "turco" di molti soldati, li ho impiegati come guerrieri turchi appiedati. Ho lasciato da parte i cammelli, che a quanto pare non venivano mai impiegati in combattimento, e li ho usati per rappresentare unità di fanteria trasportata a dorso di cammello. Eliminati i cammelli, mi sono ritrovato con un buon numero di cavalieri senza monta: rubando cavalli qua e là da altri set ho provveduto anche ad essi.



Lately I played together with my fellow wargamers a new set of rules we developed by ourselves. 
So I needed to build several armies, and one of them is a "saracen" army for the crusades age.
It's quite difficult to find adequate sets, so the army came out with a generic look, which after all it's not that bad.
The units on the above pictures are in order: line infantry, from Hat's almoravid infantry; archers, from the same set; skirmishers / light infantry, again from the same set; horse archers, from Strelets' seljukes turks; heavy cavalry, them too from Strelets' turks; camel infantry, men from Hat's almoravids and camels from Italeri's saracens; heavy infantry, painting conversion of Strelets' military orders infantry.

An afterthought about all those sets.

Hat's almoravid infantry is a nice set, maybe not too detailed but very useful. The plastic is almost rubber, so it's difficult to clean the flash, but it holds paint very well; pros and cons, maybe more pros.

Strelets seljukes turks are also nice and useful; many don't like Strelets style, I didn't like it too but now I do. On the battlefield they look great, the notorious "chunky style" means they take better the part of armoured blood-thirsty warriors, while Italeri slim guys looks like they just came back from a pijama party. Also heavy detail means they're easier to paint, while Italeri's nice and fine details sometimes disappear under the paint.

Strelets military order warriors are one of the best sets ever. Not too refined, but possibly the only set about heavy infantry  for the XII-XIII centuries (I know there's also Hat's el cid infantry, but I didn't find them in Italy yet). Also very useful for painting conversions.

Italeri saracens are nice and well detailed, but I fear they bear little resemblance to they real life counterparts. They look more like the saracens from books and movies that anything else. Moreover, some soldiers are supposed to ride camels to battle, a thing that didn't happen. So I provided other horses for the riders, and gave the beasts to the infantry. Many foot soldiers in this set have an intersting turkish look, so they were pressed into service as dismounted turks.

More pictures to come... 

Nessun commento:

Posta un commento